Agricoltura di precisione

La Fondazione Catalano investe sull’Agricoltura di Precisione

Agricoltura di precisione: una scommessa per il futuro

La Fondazione ha partecipato in qualità di consulente alla preparazione e alla presentazione  alla Regione Lazio di due innovativi progetti nel campo dell’Agricoltura di Precisione; della quale si riporta la definizione data nelle Linee Guida del Ministero per le Politiche Agricole “una gestione aziendale (agricola, forestale e zootecnica) basata sull’osservazione, la misura e la risposta dell’insieme di variabili quantiqualitative inter ed intracampo che intervengono nell’ordinamento produttivo. Ciò al fine di definire, dopo analisi dei dati sito specifici, un sistema di supporto decisionale per l’intera gestione aziendale, con l’obiettivo di ottimizzare i rendimenti nell’ottica di una sostenibilità avanzata di tipo climatica ed ambientale, economica, produttiva e sociale”.

I due progetti concorreranno all’assegnazione di contributi a fondo perduto nell’ambito del Bando regionale POR FESR “LIFE 2020”.

La Fondazione, in ciascun progetto, parteciperà principalmente alle attività di Ricerca, ed in minor misura a quelle di Sviluppo Sperimentale.

La Fondazione, per far fronte agli impegni dei due progetti, assumerà a tempo determinato due ricercatori.

I due progetti sono di seguito descritti brevemente.

Agricoltura di Precisione- S.M.A.RT.BEE

Il progetto imprenditoriale Scientific-based Management Approach for RaTional BEEkeeping (S.M.A.RT.BEE) nel contesto della politica economica Smart Specialisation Strategy della Regione Lazio vuole collocarsi come una innovativa attività di RSI per lo sviluppo di un sistema IoT per l’apicultura di precisione ed il miglioramento quantitativo e qualitativo delle produzioni apistiche. L’obbiettivo che si propone nel progetto RSI è quello di creare una piattaforma hardware e software in grado di supportare i principali aspetti operativi che rendono applicabile la gestione apistica di precisione.

Il progetto SMARTBEE scaturisce dall’idea di creare una piattaforma hardware e software in grado di supportare i principali aspetti operativi che rendono applicabile la gestione apistica di precisione (Precision Beekeeping – BP) quali l’acquisizione in tempo reale e in remoto dei dati e delle informazioni (data collection – DC) per apiario e singolo alveare (production unit – PU, insieme arnia-colonia d’api), l’elaborazione delle informazioni rilevanti (Data Analysis – DA) e la fornitura di indicazioni ed eventuali stati d’allerta utili all’imprenditore apistico per individuare la migliore strategia gestionale, sia per gli apiari di tipo stanziale che in regime di nomadismo.

In relazione a tale proposta progettuale si intende perseguire i seguenti obiettivi:

  • Sviluppo di arnie “intelligenti” (Smart Hive – SH)
  • Monitoraggio in tempo reale e da remoto dello stato dei singoli alveari costituenti l’apiario, sia durante la stagione produttive che in quella invernale;
  • Monitoraggio in tempo reale e da remoto della produttività, della popolosità e vitalità di ogni singola colonia d’api;
  • Monitoraggio in tempo reale e da remoto delle condizioni meteo;
  • Registrazione ed analisi di tutti i dati acquisiti ed archiviazione delle serie storiche (storico PU, storico apiario, storico impresa);
  • Elaborazione di modelli previsionali per alcuni eventi rilevanti ail fine delle performance zootecniche della singola PU (e.g., sciamatura, orfanizzazione, avversità);
  • Generazione allarmi (pre-sciamatura, saccheggio, evento calamitoso, abigeato etc.)
  • Certificabilità della qualità intrinseca ed estrinseca dei prodotti apistici (miele) sulla base della tipologia e qualità degli ambienti di bottinatura e delle performance ambientali della conduzione apistica;
  • Sviluppo/adattamento di metodologie e schemi per la tracciabilità e la certificabilità di processo e di prodotto.

Il progetto SMARTBEE verrà sviluppato e realizzato con costituzione di una Associazione Temporanea di Scopo (ATS) dalle imprese MPM di Marco e Paolo Maerini S.a.S. e Aries Sistemi S.r.l., operanti nel settore ICT, e dalla Università degli Studi della Tuscia, Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali (DAFNE) come Organismo di Ricerca.

Agricoltura di Precisione oggi – ADPnow

Il progetto “Agricoltura di Precisione oggi” (ADPnow) si pone l’obiettivo di creare una piattaforma hardware e software che, a tendere, vuole coprire i principali aspetti dell’Agricoltura di Precisione, costituendo un punto di incontro in cui scienziati ed esperti mettono a disposizione le loro conoscenze, e ne sperimentano di nuove, e gli agricoltori ne utilizzano i risultati e ne verificano l’efficacia.

Il progetto, dopo che sono state rilevate le caratteristiche fisiche e pedologiche del terreno e la tipologia di coltura, dovrà

seguire l’intero ciclo di vita della pianta oggetto dello studio (nocciolo): dalla rilevazione dello stato del terreno (umidità, ph, ecc.), al calcolo del modello di prescrizione dell’irrigazione e della fertilizzazione, all’attuazione di tale modello, alla rilevazione dello stato del terreno e della pianta, al perfezionamento continuo del modello di prescrizione, alla rilevazione, con sensori prossimali, da satellite e drone, dello stato di salute della pianta, fino alla rilevazione manuale delle rese.

Web Site, quale organizzazione demandata dai partner alla commercializzazione della soluzione, si propone di stabilire la propria presenza nel mercato dell’Agricoltura di Precisione, incrementando così le dimensioni dell’azienda e i suoi ricavi. Inoltre potrà far uso delle competenze approfondite nei temi “Internet of Things” e “Big Data” per proporre soluzioni in altri mercati basate su queste tecnologie.

I partner, sia Richiedenti che Fornitori, saranno associati per contribuire all’evoluzione della soluzione, ognuno per le proprie competenze, e potranno così beneficiare delle ricadute derivanti dal successo del prodotto/servizio sui mercati.

Lascia un commento