Pineta Fregene

La Pineta di Fregene: monumento naturale. Un patrimonio inestimabile

La Pineta di Fregene monumento storico naturale

Venerdì 11 novembre alle ore 10:30 presso la Casa della Partecipazione (Maccarese) verranno presentati i risultati degli studi dendrocronologici (sistemi di datazione) condotti dall’Università degli Studi della Tuscia per conto della Fondazione Anna Maria Catalano nell’ambito del progetto “Pineta di Fregene”, tra i beneficiari del Bando “La Riserva delle Idee” emanato dall’Assessorato alle Politiche del Territorio del Comune di Fiumicino.

Gli studi, eseguiti dall’autunno 2015 all’estate 2016, hanno portato a confermare e rafforzare le conclusioni di quelli preliminari del 2013, svolti su iniziativa gratuita della Fondazione e dell’Università della Tuscia ed autorizzati dall’Amministrazione Comunale: LA PINETA DI FREGENE E’ LA PIU’ VETUSTA DELL’AREA DEL MEDITERRANEO E PRESENTA UNA POPOLAZIONE DIFFUSA DI OLTRE 150 ANNI, CON BEN SETTE PINI DI ETA’ MAGGIORE DI 200 ANNI!

Allo scopo di offrire una illustrazione semplice ed efficace del valore e dell’importanza dei risultati raggiunti sono stati chiamati esperti relatori, i cui interventi, in sintesi, verteranno su:

  • le trasformazioni locali dell’ambiente negli ultimi millenni (L. Sadori, Sapienza)
  • cenni storici delle pinete dell’Agro Romano (G. Piovesan, Tuscia)
  • il paesaggio e la biodiversità della Riserva del Litorale Romano (G. Filibeck, Tuscia)
  • l’importanza ecologica della Pineta di Fregene (A. Di Filippo, Tuscia)
  • la Pineta vista e “sentita” dai cittadini (F. Monaco, QuiFregene)
  • strategie di comunicazione dei beni naturali: opportunità per il territorio (C. Piscopo, Sapienza)
  • proposte per la pianificazione e la gestione della Pineta (G. Piovesan, Tuscia).

Le relazioni saranno precedute dall’intervento dell’Assessore alle Politiche del Territorio, Ezio Di Genesio Pagliuca, che, fra l’altro, spiegherà le motivazioni del Bando “La Riserva delle Idee”.

Si esplicita che il Bando era incentrato su “La Riserva Naturale Statale del Litorale Romano”, estesa per circa 16.000 ettari, dai ruderi della Villa di Pompeo a Marina di San Nicola fino a Capocotta, istituita con il Decreto del 29 marzo 1996, e per circa il 50% ricadente nel territorio di Fiumicino. La Riserva comprende aree boschive e pinete, macchia mediterranea, zone agricole, zone umide.

Un immenso patrimonio; una grande opportunità turistica e culturale; un contesto prestigioso dove la Pineta di Fregene spicca per le storiche e peculiari qualità che ne fanno un MONUMENTO NATURALE.

Durante l’incontro si esibiranno Kasia Chojnacka, al pianoforte, e Carmelo Iorio, al sax alto, per dare risalto all’importanza del tema ambientale attraverso la musica di qualità. La performance musicale è stata pensata per favorire l’armonia e la serenità all’animo umano in contrasto con questo periodo di oscurantismo dei primari valori della vita.

Download Attachments

Lascia un commento