Scommettiamo sullo sviluppo del territorio tra cultura, impresa e paesaggio

Eventi

Aderisci al Contratto di Paesaggio, Costa e Fiumi Etrusco-Romano

Il contratto di fiume CPFC si sviluppa prendendo a riferimento il documento Minamb “DEFINIZIONI E REQUISITI QUALITATIVI DI BASE dei Contratti di Fiume” (Riconoscimento dei CdF a scala nazionale e regionale e definizione di criteri di qualità DOC1 - 12 marzo 2015).
In particolare il percorso, che porterà alla sottoscrizione del “contratto di paesaggio fiume e costa Etrusco-Romano, sarà basato sulla messa in atto di un processo partecipativo aperto e inclusivo
articolato secondo i seguenti punti:

  • Condivisione del presente Documento d’Intenti, contenente le motivazioni e gli obiettivi generali, stabiliti anche per il perseguimento degli obblighi cui all'articolo 4 della direttiva 2000/60/CE e delle direttive figlie, le criticità specifiche oggetto del CdF e la metodologia di lavoro, condivisa tra gli attori che prendono parte al processo. La sottoscrizione di tale documento da parte dei soggetti interessati dà avvio all'attivazione del CdF.
  • Messa a punto di un’Analisi conoscitiva preliminare integrata sugli aspetti ambientali, sociali ed economici del territorio oggetto del CdF. Tale fase si concluderà con la produzione di una monografia d’area o Dossier di caratterizzazione ambientale (inclusa un’analisi qualitativa delle principali funzioni ecologiche), territoriale e socio- economico (messa a sistema delle conoscenze). Nel dossier saranno anche raccolti i Piani e Programmi (quadro programmatico) previsti nei due comuni, l’analisi preliminare sui portatori di interesse e le reti esistenti tra gli stessi, la definizione e/o valorizzazione di obiettivi operativi, coerenti con gli obiettivi della pianificazione esistente, sui quali i sottoscrittori devono impegnarsi.
  • Elaborazione di un Documento strategico che definisce lo scenario, riferito ad un orizzonte temporale di medio-lungo termine, che integri gli obiettivi della pianificazione di distretto e più in
    generale di area vasta, con le politiche di sviluppo locale del territorio.
  • Definizione e implementazione di un Programma d’Azione (PA) con un orizzonte temporale ben definito e limitato (indicativamente di tre anni). Il PA indicherà: gli obiettivi per ogni azione, gli attori interessati e i rispettivi obblighi e impegni, i tempi e le modalità attuative, le risorse umane ed economiche necessarie, nonché la relativa copertura finanziaria.

Sottoscrizione del Contratto di Fiume, che contrattualizza le decisioni condivise nel processo partecipativo e definisce gli impegni specifici dei contraenti. [Scarica il Documento ISPRA su Definizioni e  Requisiti Qualitativi di Base del Contratto]

 

Per info scrivere a info@fondazionecatalano.it

Download Attachments